Presentata una interrogazione a risposta scritta su: “Deroga per espletare i concorsi per la coperrtura dei posti di Direttore di struttura complessa all’Ospedale “Tatarella” di Cerignola”.

Prot. n. 79                                                                             Bari, 18 giugno 2014

Al Presidente del

Consiglio Regionale

S E D E

Oggetto: deroga per espletare i concorsi per la coperrtura dei posti di Direttore di struttura complessa all’Ospedale “Tatarella” di Cerignola;

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

Premesso che:

  • sulla Gazzetta del Mezzogiorno, in data odierna nella pagina dedicata a Foggia e Provincia, è stato pubblicato un articolo dal quale emerge che il Direttore Generale della Asl Manfrini ha dato la notizia di aver ottenuto la deroga per espletare i concorsi per la coperrtura dei posti di Direttore di struttura complessa all’Ospedale “Tatarella” di Cerignola;
  • sulla stessa testata e lo stesso giorno, però sulle pagine dedicate a Bari e Provincia, vi era un articolo nel quale il “Comitato per le strutture sanitarie” di Monopoli lancia un accorato appello ai massimi vertici della sanità regionale, affinchè “siano indetti subito i concorsi”, perché all’Ospedale “San Giacomo” mancano ben 11 Primari su 13 reparti attivi. Situazione ancora più grave di quella già denunciata relativa ad Andria;

Considerato che:

  • sono state presentate varie interrogazioni all’Assessore alla Salute, nelle quali si evidenzia la mancata concessione di deroga, soprattutto per la copertura di Strutture dedicate all’Emergenza-Urgenza, concedendola, invece, ad Ospedali o territori “amici” e per le quali ancora si attende una risposta;
  • non può non sostenersi quindi che l’Ospedale di Cerignola sia da considerarsi privilegiato ed “amico”, trovando la sua ubicazione nel comune di provenienza dell’attuale Assessore alla Sanità che, giustamente, prima di traslocare a Bruxelles, ha ritenuto opportuno concedere la deroga per espletare i concorsi per la coperrtura dei posti di Direttore di struttura complessa, negata ad altri territori.

Per tutto quanto sopra premesso e considerato, il sottoscritto Consigliere regionale interroga il Presidente della Giunta per chiedere di intervenire sulla questione e limitare il potere discrezionale dell’Assessore alla Salute, che concede deroghe a svolgere concorsi per la copertura di posti di Primario, senza tenere conto delle reali criticità esistenti negli Ospedali di tutto il territorio, in particolare per i presidi dedicati all’emergenza.

Dott. Nicola Marmo

Rispondi

© 2010 Dr Nicola Marmo. CF MRMNCL53A01285V